Dopo aver recuperato le reti da pesca e sostato per più di 2ore in una stupenda caletta, arriva l’ora del pranzo, momento d’incontro fra i passeggeri. 

All’interno del Fiordo di Mudaloro, riparo naturale, si può degustare i prodotti del mare cucinati con sapienza marinara iniziando con      “pasta alla pescatora”

”arrosto di pesce” pescato insieme al mattino, contorno, pane”Carasau”, frutta e caffè, il tutto bagnato da un vino “Cannonau” doc. e l”incantevole  paesaggio della “Grotta Verde”.